logompc

jonas



jonasLa saga di Jonas Fink narra piccole ma significative vicende della vita di un ragazzo cecoslovacco negli anni ‘50 e ‘60. Giardino, col suo tratto delicato, evita accuratamente di rappresentare scene d’azione e lascia sullo sfondo – senza mistificarne la realtà – i drammatici avvenimenti politici, mettendo con sensibilità in primo piano difficoltà, soprusi, ingiustizie, amicizie e amori di un adolescente.

Jonas Fink – L’infanzia
Praga anni ’50 - In 46 tavole il prologo della storia punta sulla ricostruzione ambientale e la presentazione dei personaggi e dei luoghi che fanno da teatro agli avvenimenti, le discriminazioni subite dalla famiglia Fink. L'intento dell'autore, in questa prima parte, è quello di mettere a nudo la realtà storica che ha interessato per decenni le popolazioni dei paesijonas dell’est europeo.

Jonas Fink – L’adolescenza
In 92 tavole Jonas e la madre, come tutti quelli considerati “nemico del popolo”, sono costretti a rimboccarsi le maniche per trovare un lavoro che, seppur umile, consenta loro di sopravvivere. Il giovane Fink, costretto ad interrompere gli studi, lo trova prima come operaio edile, quindi come garzone aidraulico, e infine come commesso di libreria presso un amico del padre. Anche la madre accetta massacranti turno di lavoro per mantenere la famiglia. Jonas si innamora della figlia di uno statista della delegazione russa a Praga, trova amici con cui condividere letture “proibite”, e quando l'amico libraio viene arrestato, per “attività sovversive”, riesce a salvare gli scatoloni in cui erano nascosti molti dei libri censurati, sottraendoli alle forze dell’ordine.

Jonas Fink – In America
Questo il titolo provvisorio della terza parte della saga, ancora in lavorazione, che dovrebbe essere pubblicata (entro il 2005) sempre per i tipi dell'editrice Lizard. O almeno questo è l’augurio dei fan di Giardino. 


MpcBuletin/Ezio Rocchi Balbi/Marzo 2005
a

Immagini riprodotte per gentile concessione dell'autore e della casa editrice Lizard - Vicolo Margana,15 - 00186 Roma - Tel. 06 679 02 05 -lizarded@tin.it